Opéra GdR
3 Utenti connessi
Hai dimenticato la password?
Statistiche del sito
Attivo dal: 20/06/2008
Personaggi registrati: 62
Personaggi esiliati: 0
Master: 2
Admin: 3
Post questa settimana: 21
Azioni questa settimana: 1125
Iscritti questa settimana: 4


Chi siamo

Il progetto Opéra, gioco di ruolo via chat di genere storico ambientato nella Parigi del Fantasma dell'Opera (ultimi decenni del XIX secolo) nasce nel 2008 dalle ceneri di uno precedente, ideato da altri e poi abbandonato, del quale gli attuali Amministratori hanno preso le redini ripresentandosi al pubblico in una nuova veste.
Dopo un lungo periodo di inattività dovuto a fattori indipendenti dalla volontà dello staff, all’alba del suo decimo compleanno il gioco torna a proporsi su una nuova piattaforma, con una nuova veste grafica e con la possibilità di caratterizzare maggiormente i PG mediante la spesa di PX in competenze specifiche.
La scelta di tornare indietro al 1874, come in una sorta di reboot, è stata presa dopo aver considerato la difficoltà di riprendere le vecchie trame lasciate in sospeso e, al contempo, per dare la possibilità ai vecchi utenti di reinventarsi, riutilizzando gli stessi PG o creandone di nuovi, nonché di dare alla land un taglio meno ingenuo rispetto al precedente, ferma restando la forte aderenza alla realtà storica e l’ininfluenza sulle trame di gioco degli eventi e dei personaggi del Fantasma come tutti li conoscono.



Come giochiamo

Opéra è un gioco "per adulti", per diversi motivi.

Innanzitutto per il tipo di gioco in sé; proponendosi come storico abbraccia tutte le potenziali eventualità che potevano intercorrere nella vita di un individuo del tempo: violenza (criminale e non solo), discriminazione (sessuale, razziale, sociale, religiosa), uso di droghe (laudano e oppio fra tutte, ma il 1880 sarà anche l'anno di sintesi dell'eroina), gioco d'azzardo (essendo illegale in Francia, era appannaggio di bettole e bische clandestine), sesso (nelle sue accezioni più romantiche o carnali).

In seconda istanza, per i tempi: per via dei ritmi personali e lavorativi, la maggior parte dello staff non può garantire una presenza che non sia prevalentemente serale; mancanza alla quale si cerca comunque di far fronte con la cura, in ogni suo aspetto, nell’ambiente e dell’ambientazione di gioco.

Ed è proprio questa cura, unitamente all’affetto maturato per il gioco in questi dieci anni, ad averci spronati a riprenderlo in mano, a riproporlo e a rinnovarlo.



Come non giochiamo

Alla luce di quanto esposto, armatevi di disponibilità al confronto e di rispetto: un curriculum ruolistico eccellente a poco serve, in assenza di questi requisiti.
Esattamente come a poco servono le famigerate "mostrine" da staffer: non solo non vi pongono in una posizione privilegiata rispetto al resto dell'utenza, ma sono ruoli creati per agevolare il resto dell'utenza, in termini di aiuto a districarsi con le meccaniche di gioco e con l'ambientazione, di coinvolgimento, di trame e di crescita.

Essendo un gioco, poi, e non un sito d'appuntamenti, non scambiate Opéra per un vivaio di partner virtuali: l'unico fine di giocate romantiche o erotiche in chat privata viene fortemente scoraggiato.
Ed essendo un gioco di ruolo storico, ambientato in una città realmente esistente in anni ben precisi, non attendetevi spunti che non siano attenenti al documentato e al realizzabile: gli elementi di fantasia, naturalmente, sono il cardine portante delle trame di gioco, ma tenete presente che queste restano subordinate alle cronache della Parigi del tempo, ai costumi e alle loro limitazioni. Parimenti, non troverete – né avrete facoltà di muovere – alcun personaggio dell’opera di Leroux; il Fantasma stesso è un PNG amministrativo che incomberà, senza intervenire davvero, sulle vicende che riguardano il Palais Garnier e ciò che lo circonda.

In ultimo, ma non per ultimo, siate corretti, sempre, ed evitate di volteggiare sul filo che separa la franca violazione del regolamento da atteggiamenti poco limpidi che di sicuro non vi mettono in buona luce.
E che, in ogni caso, vi identificano.

Vi chiediamo, infine, di evitare di attingere a parti della nostra documentazione (se non a tutta) per riciclarle altrove. Il Fantasma dell'Opera è naturalmente proprietà di chi l'ha creato e raccomodato e gli ultimi decenni del XIX secolo appartengono a chi li ha realmente vissuti; quello che vedete su queste pagine, però – salvo gli stralci di documentazione per i quali diamo espliciti riferimenti ad autori, titoli e case editrici – sono nostri, in termini di tempo, di fatica, di meriti e demeriti. Dal 2008.

Queste sono le categorie di giocatori ai quali Opéra è fortemente sconsigliato.

A tutti gli altri, benvenuti e... tenete la mano all'altezza degli occhi.



Vietato ai minori Paura Sesso Alcol e droghe Violenza Turpiloquio Discriminazione Gioco d'azzardo